Lettera di un cliente anonimo.

“Caro venditore,

Non vendermi vestiti. Vendimi qualcosa che migliori il mio aspetto, che mi dia uno stile e produca un effetto gradevole.

Non vendermi polizze assicurative. Vendimi tranquillità e sicurezza per il futuro mio e della mia famiglia.

Non vendermi un immobile. Vendimi delle comodità, fammi sentire soddisfatto per un buon investimento e fammi sentire orgoglioso per ciò che è di mia proprietà.

Non vendermi libri. Vendimi ore piacevoli e i benefici della cultura.

Non vendermi computer. Vendimi il piacere e i vantaggi dei miracoli della tecnologia.

Non vendermi biglietti aerei. Vendimi un modo sicuro, rapido e puntuale per arrivare a destinazione in forma perfetta.

Non vendermi giocattoli. Vendimi momenti felici per i miei figli.

Non vendermi pneumatici. Vendimi la libertà da preoccupazioni e risparmio sul chilometraggio.

Non vendermi «oggetti». Vendimi ideali, sentimenti, amore per me stesso, vita famigliare e felicità.

Per favore non vendermi «cose».

Il tuo cliente

 

Bibliografia di riferimento “Strategie di vendita e negoziazione” Eric de la Parra Paz – Macro Edizioni 2003